Blog

Il vostro sito internet, nato inizialmente con poche pretese, oggi è cresciuto e vi dà numerose soddisfazioni? Siamo davvero contenti per voi, perché ciò significa che il piano di business messo in atto ha funzionato alla grande e il vostro spazio web si è rivelato un utile strumento per convogliare visitatori e trasformarli in clienti o in follower.

Ma come comportarsi adesso?

Se il sito non è più performante come agli esordi, ovvero se avete notato una significativa riduzione delle sue prestazioni, è necessario fare l’upgrade del proprio piano.

Ciò significa passare a un piano di livello superiore che garantisca servizi dagli standard qualitativi più elevati. Va detto, d’altra parte, che questo potrebbe essere anche il momento giusto per rivolgersi, eventualmente, a un altro fornitore di hosting, in grado di garantire al vostro sito internet prestazioni professionali e di alto livello.

Noi de “IlTuoSpazioWeb” abbiamo qualche suggerimento da darvi: scopriamo insieme di cosa si tratta.

siti-web

In via preliminare ricordiamo che un server è un computer, con un suo sistema operativo, dove sono salvati tutti i file che compongono il vostro sito web. Quando un utente digita un url, il browser invia una richiesta al server che, a sua volta, “risponde” inviando le informazioni richieste. Negli hosting condivisi, lo spazio e le risorse del server sono suddivise tra più siti web.

VPS: di cosa si tratta

In primo luogo cercheremo di capire in cosa consiste un VPS (acronimo di Virtuale Private Server, ovvero server virtuale privato) e in che modo esso può garantire al titolare del sito internet dei buoni risultati.

Il VPS è una vera e propria macchina virtuale collegata a internet, che replica tutte le funzioni di un server fisico e delle sue risorse hardware. Il VPS, lo ricordiamo, viene ospitato su un server vero e proprio, che si contraddistingue per le sue prestazioni ad alto livello. Chi aderisce a questa hosting solution può contare sull’utilizzo non condiviso di tutta una serie di risorse dedicate: CPU, RAM, memoria disco, banda e software operativo. Il VPS, pertanto, può essere considerato a buon diritto un compromesso tra un hosting condiviso e un server dedicato.

I principali vantaggi di un VPS

I più importanti vantaggi  garantiti da un VPS sono i seguenti:

1 – risparmio significativo rispetto a una soluzione hosting su server fisico o reale;

2 – flessibilità delle risorse;

3 – sicurezza dei dati (nella maggior parte dei casi l’hosting provider fornisce il servizio di backup automatico della macchina virtuale).

A chi è sconsigliato il VPS: questa soluzione non è consigliata a coloro che non hanno sufficienti competenze sistemistiche e che, in caso di malfunzionamento o di bug del server, hanno la necessità di rivolgersi a un esperto. Il servizio di assistenza, infatti, spesso non è compreso nel pacchetto dell’offerta, ma prevede un costo ulteriore che, sommato a quello di base finisce col diventare piuttosto oneroso.

Server dedicati

I server dedicati sono delle macchine fisiche a uso esclusivo di un singolo utente, che potrà pertanto beneficiare di ogni sua risorsa. In tal modo si avrò la possibilità di installare tutte le applicazioni lato server desiderate, senza limitazioni di sorta. Inoltre questa soluzione di hosting consente al cliente (che ne abbia le capacità) di gestire in totale autonomia le risorse del server come meglio crede, distribuendole in base alle esigenze dei vari siti internet che amministra e avendo massima libertà sulla configurazione in remoto del server stesso, sulla scelta dei linguaggi, ecc. Si tratta, in altri termini, della opzione di hosting più personalizzabile che esista.

Un server dedicato è senz’altro sconsigliato a chi non ha molti soldi da investire: si tratta, infatti, di una soluzione piuttosto costosa (a prescindere dalle risorse effettivamente utilizzate) e che può essere utile soltanto a siti popolari e molto trafficati. D’altra parte l’utente che non ha competenze in merito alla gestione di un server, deve necessariamente aderire a un servizio Full Managed presso il proprio Hosting Provider, il che, naturalmente, comporta ulteriori costi mensili non sempre accessibili.

Spazi Web semi-dedicati: te li consiglia IlTuoSpazioWeb

Le soluzioni precedentemente descritte, con buone probabilità, non rappresentano la scelta migliore per il cliente medio (sia esso un privato o un’azienda), ovvero per chi desidera prestazioni professionali, ma senza essere costretto a richiedere un servizio di assistenza speciale.

Gli hosting semi-dedicati, in altri termini, rappresentano una valida via di mezzo tra i server condivisi e i VPS o i dedicati. Essi, infatti, non richiedono un investimento eccessivo, ma garantiscono comunque prestazioni di alto livello. Queste ultime, infatti, sono rese possibile da una parte dal basso numero di utenti che condividono il server e, dall’altra, dalla regolare supervisione messa in atta dal nostro staff.

Il server semidedicato, dunque, è particolarmente adatto alle esigenze di siti caratterizzati da un medio dispendio di risorse  (si pensi, ad esempio, alle community, ai blog aziendali, agli e-commerce e a forum di discussione). Questa soluzione di hosting, lo ricordiamo, è in grado di supportare numerose applicazioni web e, nel contempo, offre la possibilità di fruire dei cosiddetti certificati digitali SSL (di fondamentale importanza soprattutto nel caso in cui si gestisca un  sito di e-commerce)

Ricapitolando, diremo che il servizio di Hosting semidedicato de IlTuoSpazioWeb rappresenta la soluzione ideale per tutti i clienti titolari di siti con un medio utilizzo di risorse e migliaia di visite giornaliere; esso, tra l’altro, risulta essere compatibile con tutti i  più popolari Content Management System (si pensi, ad esempio, a WordPress, a Joomla, a Drupal, a Magento, a PrestaShop, ecc.).

La nostra soluzione di hosting garantisce ottime performance, facilità di gestione grazie allo cPanel, oltreché elevati standard di sicurezza.

I commenti sono chiusi.

Ultime News

Addio Whois

Il protocollo Whois, che, grazie a un apposito database consente di individuare il titolare di un dominio o un indirizzo IP, i dati relativi al registrar e la data di scadenza del …

Top