Blog

Iubenda, storico partner de IlTuoSpazioWeb, in vista dell’applicazione della Eu Cookie Law (legge europea sui cookie), ha messo a punto un piano ad hoc per mettere al riparo da eventuali sanzioni i gestori dei siti internet, lavorando di concerto con le associazioni di categoria e con il Garante per la protezione dei dati personali.

Grazie alle energie profuse è stato possibile elaborare un razionale programma di adeguamento alle nuove disposizioni previste dalla legge.

In via preliminare ricordiamo che i cookie (letteralmente biscotti), che vengono rilasciati sui pc dai siti internet, sono file di testo che raccolgono informazioni sugli internauti al fine di migliorare la loro esperienza di navigazione in rete. Fin qui tutto bene. Tuttavia va detto che essi sono anche potenzialmente pericolosi per la privacy e per la sicurezza, in quanto, come già detto, memorizzano una serie di informazioni (indirizzo IP, il browser e il sistema operativo in uso, località, dati inseriti in un form di iscrizione, ecc.) relative all’utente che possono essere riutilizzate a fini commerciali.

Eu Cookie law: di cosa si tratta

La Eu Cookie Law, che entrerà in vigore il prossimo 2 giugno, prevede sostanzialmente tre nuovi obblighi per gli amministratori dei siti internet:

a) Il primo stabilisce che sia mostrato all’utente un banner informativo; quest’ultimo deve contenere un’informativa breve e deve essere collocato in un posizione tale da poter essere notato chiaramente dai visitatori del sito internet;

b) il secondo dispone che l’amministratore del sito web pubblichi la cosiddetta cookie policy, ovvero l’informativa relativa all’utilizzo e alla gestione dei cookie. Essa deve contenere le principali finalità dei cookie e deve menzionare le cosiddette terze parti, ovvero i siti diversi da quello che si sta visitando e che hanno comunque impostato i propri cookie;

c) il terzo, infine, stabilisce che all’utente sia richiesto un consenso esplicito per l’utilizzo dei cookie da parte del sito internet e che esso possa essere revocato in qualsiasi momento. Ciò significa che prima che venga fornito il consenso non possono essere installati sul pc dell’utente i cookie, eccezion fatta per le categorie esenti, come i cookie tecnici (cookie di navigazione o di sessione, che migliorano l’esperienza di navigazione sul sito), i cookie di statistica e i cookie statistici di terze parti (ad esempio quelli prodotti da Google Analytics).
Sono soggetti alla Eu cookie Law tutti i siti europei che utilizzano i cookie.

Cookie di profilazione: cosa sono

I cookie di profilazione hanno lo scopo di raccogliere informazioni sugli utenti per ricostruirne gusti e abitudini di navigazione. Questi dati, poi, vengono utilizzati a fini commerciali.

Il programma di adeguamento alla Eu Cookie Law

Il programma di adeguamento alla Eu Cookie Law prevede due fasi fondamentali:
Prima fase: i siti internet devono cominciare a raccogliere consensi per il download dei cookie, in modo tale da anticipare una parte di lavoro; sempre prima del 2 giugno, poi, sarà necessario iniziare a predisporre:

a) il banner informativo
b) la cookie policy
c) il consenso attraverso la permanenza sul sito e il proseguimento della navigazione

Seconda fase: in un secondo momento, ovvero dopo l’entrata in vigore della Eu Cookie Law, i gestori di siti internet dovranno provvedere a bloccare i codici che eseguono i cookie nel caso in cui non sia ancora stato fornito il consenso dagli utenti.

Iubenda: una soluzione su misura

Per facilitare il compito dei gestori di siti Internet, Iubenda ha predisposto un programma in grado di ridurre al minimo l’impatto della nuova normativa senza la necessità di spendere cifre importanti. Naturalmente esso può essere personalizzato e realizzato su misura, in base alle specifiche esigenze del cliente.

Le sanzioni amministrative per i trasgressori

Le sanzioni pecuniarie previste per i trasgressori sono piuttosto salate. Vediamole nel dettaglio:

1) per coloro che hanno omesso la pubblicazione della cookie policy o hanno pubblicato una informativa non rispondente ai criteri previsti dall’art. 13 del Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali, è prevista una sanzione compresa tra i 6 mila e i 36 mila euro;

2) per coloro che installano i cookie sul sito del visitatore senza aver prima ricevuto il consenso è prevista una sanzione compresa tra i 10 mila e 120.000 euro;

3) per l’omessa o l’incompleta notifica al garante è stata predisposta una sanzione compresa tra i 20 e i 120.000 euro.

Per maggiori informazioni su questo argomento consigliamo di consultare il seguente link: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3167231

I commenti sono chiusi.

Top