Policy di utilizzo delle risorse hosting condiviso

Assistenza Policy di utilizzo delle risorse hosting condiviso

Policy di utilizzo delle risorse Hosting Condiviso

Di che cosa si tratta?

——————————————————————————————————————————————————————————————————————–
La nostra soluzione per i piani hosting  e per i piani reseller è un ambiente hosting su server condiviso (shared). Le risorse di un server, come ad esempio RAM (memoria), CPU (processore) e altro, sono condivise tra tutti gli account su tale server. Facciamo in modo che il server abbia la giusta capacità per soddisfare le esigenze quotidiane della maggior parte dei siti web, garantendo, inoltre, che le richieste di risorse siano soddisfatte anche nelle ore di punta.

Dato che le risorse sono condivise tra tutti gli utenti, c’è la possibilità che dei siti web utilizzino troppe risorse a scapito di altri clienti ospitati sullo stesso server. Ciò può accadere per molte ragioni, ma le cause più comuni sono dovute a software di scarsa qualità, ad account compromessi o ad un afflusso totalmente abnorme di visitatori al sito. Consentire ai siti di utilizzare più della loro giusta quota di risorse potrebbe portare a una scarsa qualità del servizio per gli altri clienti ospitati sul server.

Abbiamo redatto questa policy per delineare ciò che noi consideriamo un eccessivo utilizzo di risorse del server, e anche per escludere determinati tipi di contenuti ed eliminare le bad practices che quasi sempre causano l’eccessivo uso delle risorse. Questa policy è da considerarsi in aggiunta ai nostri termini di servizio. La stragrande maggioranza dei siti non si avvicina nemmeno a questi limiti, e quelli che lo fanno quasi certamente provocano delle conseguenze negative per gli altri clienti ospitati sullo stesso server.

Come vengono applicate queste policy?

——————————————————————————————————————————————————————————————————————–

Abbiamo sviluppato una serie di sistemi automatizzati che fanno rispettare la maggior parte della nostra policy di utilizzo delle risorse. Questi sistemi fanno scattare un avviso quando un account ha superato un primo “soft limit” – queste sono lievi violazioni della policy di utilizzo delle risorse che, anche se eccessive, non hanno ancora provocato alcuna riduzione significativa delle prestazioni del server. In genere ti informeremo del problema, e avrai un periodo di tempo per risolverlo – in genere da 2 a 10 giorni a seconda della gravità. Questo potrebbe significare dover riscrivere parti del tuo sito per codificarle in modo più efficiente, o se questo non è possibile, possiamo suggerirti soluzioni alternative di hosting con le quali si possono avere risorse dedicate – come con la nostra piattaforma cloud hosting o su un server dedicato (mandaci un email per ricevere informazioni). Se un sito supera il nostro “hard limit”, il server automaticamente termina il processo all’origine del problema per evitare che il server subisca un fermo, e può anche sospendere il sito web secondo i nostri termini di servizio. Questo provvedimento verrà adottato solo in casi estremi in cui la violazione potrebbe aver causato disservizio o un grave degrado del servizio – dove possibile lavoreremo con te per risolvere eventuali problemi senza interrompere il servizio.

Queste policy sono in atto per proteggere il 99,9% dei nostri clienti dalla piccola frazione di siti che causano problemi di prestazioni. Vogliamo farti vivere la migliore esperienza di hosting possibile per il tuo sito – vale a dire veloce, e con la massima disponibilità possibile. L’unico modo per garantirti questo è far rispettare a tutti gli utenti lo stesso insieme di principi, così che nessuno possa diventare un problema per gli altri.

Le Policy

——————————————————————————————————————————————————————————————————————–

Email indesiderate/SPAM

Le email indesiderate / SPAM non solo arrecano un onere finanziario, ma possono anche gravemente danneggiare la nostra reputazione di rete libera dallo spam. Questo può impedire che email legittime vengano consegnate attraverso la nostra rete o i nostri server. Manteniamo quindi una policy di tolleranza zero contro lo SPAM.  Vietiamo l’invio di SPAM o di qualsiasi email commerciale non richiesta, attraverso la nostra rete o su qualsiasi altra rete se l’email pubblicizza o menziona in qualsiasi modo un sito ospitato sulla nostra rete.

Non permettiamo che vengano inviate email a liste di email “acquistate”, puoi solo inviare email agli elenchi che tu stesso hai collezionato. Veniamo subito a conoscenza dell’utilizzo di elenchi di email acquistati in quanto quasi sempre contengono indirizzi di posta elettronica spam trap, che vengono controllati da gruppi di prevenzione dello spam.

Oltre all’invio di email di massa, vietiamo ai titolari di un account di effettuare crossposting di messaggi su un gran numero di newsgroup, di siti web o di forum, e / o di inviare di messaggi osceni o minacciosi facendo riferimento in qualsiasi modo a un indirizzo email o URL di un sito web ospitato su la nostra rete.

In caso di violazione di questa politica, il tuo account sarà oggetto di un esame approfondito, e può essere terminato senza preavviso. Eventuali danni saranno perseguiti nella misura massima di legge.

Restrizioni sui contenuti

Contenuti per adulti (Data Center UK)
Non ammettiamo pornografia, incluso immagini per adulti, video, link a siti per adulti o siti con contenuti a carattere sessuale esplicito, anche in un testo scritto, o che vendono merchandising legato al sesso.

Backup, archivi storage e spazio di storage FTP
Gli account hosting devono essere utilizzati ai fini di ospitare siti web – non devono essere utilizzati per eseguire il backup dei contenuti da computer remoti, come un sistema di archiviazione file generico o come una repository FTP. Non è consentita l’archiviazione di musica audio o video, a meno che tali file musicali e video siano utilizzati in modo specifico sul tuo sito web.

Software di chat
Non permettiamo che vengano ospitati software di chat in tempo reale sugli account hosting . Sono consentite le soluzioni di chat di terze parti che si integrano con il tuo sito web, ma che risiedono in remoto.

Applicazioni web
Tutte le applicazioni web di terze parti installate deve essere mantenute aggiornate. Il mancato aggiornamento di applicazioni di terze parti lascia le porta aperta a vulnerabilità che possono compromettere il server. È vostra responsabilità controllare regolarmente la disponibilità di aggiornamenti per le applicazioni – suggeriamo di farlo una volta al mese. Le applicazioni compromesse saranno automaticamente messe in quarantena e ti contatteremo per informarti della situazione. Se deciderai di non intraprendere alcuna azione, i file in quarantena verranno eliminati automaticamente dopo 14 giorni.

Generale
I seguenti sono severamente vietati:

  • Servizi di rotazione banner e scambio link.
  • Bit Torrent o altre applicazioni peer-to-peer, tracker e client.
  • Offrire spazio per la memorizzazione di immagini, file, documenti o dati, gratuito o a pagamento.
  • Offrire hosting gratuito o servizi di posta elettronica gratuiti.
  • Giochi di ruolo on-line, siti diffamanti (hate sites), siti che promuovono la pirateria informatica, spam, contenuti warez o altre attività illegali.
  • Materiale che violi i diritti di terzi, compresi i diritti di proprietà intellettuale.
  • Gestire un mirror pubblico per il download dei dati.
  • Eseguire di un game server.
  • Eseguire di un server proxy o un anonymizer, sia accessibile pubblicamente sia protetto da password.
  • Spider web e indicizzatori.
  • IRC Egg Drops e programmi correlati.
  • UltimateBBS, Ikonboard, YaBB, YabbSE.
  • Shell, SSH, Telnet Scripts e tutti le alternative.
  • formmail.pl, formmail.php, formmail.cgi o nomi alternativi dello stesso script, ad eccezione della versione sicura disponibile per l’installazione dal pannello di controllo (cPanel).
  • Qualsiasi script che utilizza un ampio database di file flat.

 

Limitazioni d’uso delle risorse

Connessioni Apache

  • Non sono ammesse più di 40 connessioni simultanee Apache da un’unico sorgente.

 

Database

  • Gli account sono limitati a 15 connessioni simultanee MySQL.
  • I database non possono superare i 2GB di dimensione.
  • Le query su un database non possono superare le 8.000 all’ora.
  • Le modifiche su un database (insert/update/delete) non devono superare le 2.000 query all’ora.
  • I database non devono essere utilizzati da siti ospitati altrove, fatta eccezione per fini di gestione del database.

 

Email

  • Gli allegati di dimensioni superiori a 25 MB  non devono essere inviati via email.
  • Le caselle di posta elettronica IMAP/POP non devono essere più grandi di 4GB ciascuna.
  • La posta più vecchia può essere archiviata o cancellata per restare al di sotto di questo limite.
  • Non sono consentite più di 60 connessioni POP per ora.
  • Non sono consentite più di 200 connessioni SMTP per ora.
  • Non possono essere inviate più di 200 email per ora.
  • Non possono essere inviate più di 2.400 email in un giorno.
  • Non devono essere inviati messaggi di posta elettronica a più di 50 destinatari per volta.
  • Se è necessario inviare una email a più di 50 destinatari, dovrebbe essere usato un software per mailing list.
  • Tale software deve essere in grado di limitare l’invio di email ad un massimo di 1 email ogni 5 secondi.
  • Software per mailing list senza questa funzionalità non sono ammessi.
  • La mailing list può avere un massimo di 2.000 destinatari.
  • ML con oltre 1.000 destinatari può essere inviata solo dalle 03:00 alle 07:00 UTC nei giorni feriali o in qualsiasi momento durante il fine settimana.
  • Eventuali messaggi di posta elettronica inviati a una ML devono contenere un link di cancellazione con un sistema automatizzato di rimozione email.
  • ML più grandi di 2.000 iscritti avranno bisogno di una soluzione cloud hosting o di un server dedicato,
  • Oppure possono utilizzare la nostra piattaforma di email marketing, per ricevere informazioni clicca qui.

 

File e cartelle

  • Gli account non possono superare più di 150.000 inode. Ogni file o una cartella nel vostro account di hosting consuma un inode.
  • Conti superiori a 75.000 inode possono essere rimossi dal nostro sistema di backup. Sui database continueranno ad essere eseguiti i backup.
  • Una cartella non può contenere più di 5.000 file o cartelle figli, esclusi i file all’interno delle cartelle figlio.

 

Processi
Tutti i processi attribuiti o avviati dal tuo account utente, non devono:

  • Consumare più di 256MB di RAM.
  • Consumare più di 60 secondi di tempo di CPU (CPU time).
  • Creare core dump.
  • Eseguire uno script o un file binario che effettua fork in modo da creare una fork bomb, o sottoprocessi di spawn.
  • Eseguire in background.
  • Ascoltare su una porta di rete.
  • Aprire più di 30 file.
  • Non aprire o accedere a file maggiori di 2GB.
  • Eseguire più di 40 processi simultanei.

 

Utilizzo della CPU – Siti Web
L’utilizzo totale di tutti i siti web in esecuzione all’interno di un account non può superare questi limiti:

  • 1.300 esecuzioni pagine dinamiche (PHP / CGI) in un’ora.
  • 13.000 esecuzioni pagine dinamiche (PHP / CGI) in un giorno.
  • 1.000 secondi di tempo di CPU (CPU time) in un’ora (in realtime).
  • 1.0000 secondi di tempo di CPU (CPU time) in un singolo giorno (in realtime).

 

Cron Jobs

  • Tutti i cron job devono avere ‘nice’ a 15 o superiore (aggiungere nice -n 15 al cron job).

 

L’utilizzo totale di tutti i cron job in esecuzione all’interno di un account non può superare questi limiti:

  • Nessun cron job definito deve essere eseguito più di una volta ogni 5 minuti.
  • Consumare più di 30 secondi di tempo di CPU (CPU time) per l’esecuzione (in realtime).
  • Eseguire più di 36 esecuzioni in un’ora (864 in un giorno).
  • Consumare più di 500 secondi di tempo di CPU (CPU time) in un’ora (in realtime).
  • Consumare più di 5.000 secondi di tempo di CPU (CPU time) in un singolo giorno (in realtime).

 

Utilizzo della memoria
Un account non può:

  • Consumare più di 128MB di RAM per ogni secondo di tempo di CPU (CPU time) consumato.

 

Shell di accesso

  • Non è consentito accedere a qualsiasi altro server o rete dai nostri server.
  • È vietato utilizzare il comando “find” ricorsivamente su cartelle con più di 5 livelli di profondità.

Ultime News

Come tenere al sicuro il proprio sito web

Sviluppare un sito web e renderlo appetibile ai motori di ricerca, comporta un investimento di tempo e denaro non indifferenti. Sia che si tratti di business, sia…

Top