Come integrare Redis in WordPress

integrare Redis in WordPress





Come configurare Redis per accelerare WordPress

La prima volta che viene visitato un sito (realiazzato con WordPress) viene caricata una pagina, quindi viengono eseguite varie query al database ospitato sul server.

Cosa fa Redis?

Redis memorizza queste query nella sua cache, quindi, quando un altro utente visita il sito, i risultati vengono forniti da Redis senza la necessità di interrogare il database e quindi riducendo il carico di lavoro del server web.

Una cache di oggetti (Redis) funziona memorizzando nella sua memoria le query SQL necessarie per caricare le pagina del sito. 

Quindi quando viene caricata una pagina, i risultati della query vengono forniti dalla memoria di Redis e le query non arrivano ad interrogare il database. 

Il risultato è che i tempi di caricamento delle pagine sono molto più veloci grazie a questo processo. 

Se una query non è disponibile in Redis, il database fornisce il risultato e Redis aggiunge il risultato alla sua cache (memoria). 

Se un valore viene aggiornato nel database (ad esempio, un nuovo post o una pagina viene creata su WordPress), il valore di quella query viene invalidato per impedire la presentazione di dati danneggiati.


Ricordiamo che prima di andare avanti con questo articolo si presuppone che tu abbia già impostato Redis nel cPanel.


Redis e LiteSpeed

Se si utilizza il plug-in LiteSpeed Cache, questo è il metodo consigliato per implementare Redis

Accedi alla Dashboard admin di wordpress e vai a: LiteSpeed Cache >> Impostazioni >> Advanced >> Object Cache >> e inserisci i tuoi dettagli Redis che trovi nel tuo cPanel:

Redis dati cPanel



Ulteriori informazioni sulla memorizzazione degli oggetti nella cache è disponibile: qui


Redis e W3 Total Cache

Questo è un altro modo di integrare Redis nel tuo WordPress, se non stai utilizzando il plugin LiteSpeed Cache

Installalo come qualsiasi altro plug-in di WordPress

Accedi al pannello di amministrazione >> Plugin >> Aggiungi nuovo >> cerca W3 Total Cache >> Installa ora >> Attiva

Una volta installato W3 Total Cache, lo vedrai nominato come Performance nel menu principale di amministrazione:

menu principale di amministrazione


Fare clic su: Impostazioni generali ed abilità: Database Cache e Object Cache, scegliendo Redis come metodo Cache:

impostazioni generali W3 Total Cache

Se non visualizzi Redis come opzione, probabilmente non hai impostato Redis nel cPanel.

Sotto Performance, vedrai menu separati per Database Cache e Object Cache è qui che dovrai configurare il nome host e l'ID del database per Redis.

Seleziona Database Cache ed inserisci il tuo nome host Redis così come appare nel tuo cPanel.


La connessione permanente dovrebbe essere abilitata e l'ID del database Redis dovrebbe essere un numero univoco dedicato per questo tipo di cache.


Se utilizzi
WooCommerce, devi aggiungere _wc_session_ alla sezione "Ignored query stems".

Il prossimo passo sono le impostazioni per Object Cache, in cui dovrai inserire:


lo stesso nome host Redis
l'indirizzo del socket Redis
l'ID univoco del database.

Sentiti libero di contattarci se hai bisogno di ulteriore assistenza.

Hai trovato questa risposta utile?

 Stampa Articolo

Leggi

Cos'è il file robots.txt?

Il file robots.txt permette ai webmaster e agli amministratori di sistema di indicare agli spider...

Spiegazione dei codici di errore

Se qualcosa è andato storto, potresti occasionalmente ricevere un codice di errore quando provi...

htaccess ottimizzato per WordPress

Tramite il file .htaccess, è possibile aumentare la velocità di WordPress, abilitando la...

Come rinforzare il login di WordPress

Per proteggere il file wp-login.php è necessario definire una nuova utenza e password per il file...

Come installare un plugin su Wordpress?

Wordpress è uno dei CMS (Content Management System, ovvero sistema per la gestione dei contenuti...

Powered by WHMCompleteSolution